Corone dentali

Le corone dentali vengono utilizzate per il rivestimento completo di un dente danneggiato. Oltre a sostenere il dente, la corona ha anche un ruolo estetico, correggendo la forma o l’allineamento del dente.

La corona dentale può essere fissata a un impianto dentale, dandogli la forma e la funzionalità di un dente naturale. Il colore delle corone in ceramica e composito può essere scelto per essere identico al colore dei denti naturali. Le corone possono anche essere realizzate con altri materiali: resine acriliche, metallo e leghe d’oro.

Le leghe metalliche (oro) sono generalmente più resistenti alle fratture rispetto alla porcellana e sono consigliate per i denti posteriori. A causa della forza e dell’aspetto estetico, le corone in porcellana sono spesso utilizzate per coprire un supporto metallico (metallo-ceramica).

Casi in cui il medico raccomanda l’uso della corona:

coprire un dente dopo aver trattato il canale radicolare

coprire un impianto – proteggere il dente dalle fratture

ancorare un ponte

riempimento di un riempimento, quando si verifica una grande perdita di sostanza dentale

coprire un dente con discromia o anomalia della posizione

ricostruzione di un dente fratturato

Le corone dentali, in particolare quelle in ceramica, sono molto più costose di un riempimento, o come viene comunemente chiamato. Per questo motivo, molti pazienti ricorrono erroneamente a un riempimento, nonostante il parere del dentista, che indica l’installazione di una corona dentale. Il fatto che le corone abbiano un prezzo più elevato rispetto alle otturazioni è dovuto a diversi fattori:

– ci sono diverse fasi cliniche

– diverse persone prendono parte alla realizzazione della corona: dentista, odontotecnico e talvolta altri specialisti

– La corona dentale è un lavoro molto più laborioso rispetto al riempimento.

– La corona dentale è un lavoro molto più laborioso rispetto al riempimento.

Ponti dentali

Il ponte dentale viene utilizzato per l’edentulia (mancanza di uno o più denti).

Gli spazi edentuli, formati dalla caduta dei denti, iniziano una tendenza alla rotazione o alla migrazione dei denti rimanenti verso lo spazio libero, con conseguente occlusione anomala. Gli squilibri causati dalla mancanza di denti possono evolvere in malattie gengivali e disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM). I ponti dentali sono principalmente usati per riempire uno o più denti mancanti.

Coprono lo spazio edentulo creato dalla perdita dei denti. I ponti sono cementati su denti o impianti naturali. Questi denti di supporto sono chiamati monconi e sono utilizzati per ancorare il ponte. Un dente artificiale, chiamato pilastro, si attacca alle corone che coprono i monconi.

Come le corone, i ponti sono realizzati con vari materiali. Il dentista ti aiuterà a scegliere il materiale, a seconda della posizione dell’edentulia, della funzione dei denti sostituiti, dell’aspetto estetico e dei prezzi da sostenere. Il colore dei ponti compositi o ceramici è scelto in modo da corrispondere al colore dei denti naturali.
Fasi di applicazione di un ponte dentale:

1.manca un dente e deve essere sostituito:

2.i denti adiacenti alla breccia devono essere preparati per la rettifica – sono chiamati dai poli:

3.il ponte dentale è realizzato:

4.ponte dentale dopo completamento e cementazione sui denti del moncone:

Cermet

Le corone in metallo-ceramica conferiscono abbastanza bene l’aspetto estetico dei denti, essendo composto da 2 strati: uno strato metallico interno (lega cromo-cobalto, cromo-nichel, oro-platino), che garantisce la resistenza e uno strato esterno di ceramica (porcellana) , realizzato nel colore del dente naturale, rendendo così l’aspetto estetico.

Sono i tipi più usati di corone, raccomandati nell’area dei molari e dei premolari.

Vantaggi: le corone in metallo-ceramica offrono risultati estetici eccellenti.

Svantaggi: Avere un substrato metallico, richiede l’applicazione di uno strato opaco sotto la porcellana. Ciò rende difficile ottenere una traslucenza naturale dei denti.

Una linea scura può apparire alla base del dente mentre la gomma si allontana con l’età.

Ceramica

Le corone in ceramica integrale offrono la migliore fisionomia. Sono realizzati in ceramica di alta qualità e sono quasi impossibili da distinguere da un dente naturale. Le nuove tecniche di cementazione adesiva offrono una qualità e una resistenza speciali al collegamento tra corona e dente.

Non avendo supporto in metallo, le corone in ceramica conferiscono un’estetica superiore e prevengono la possibile reazione allergica del paziente al metallo. Per ripristinare i denti posteriori che non sono completamente distrutti, è possibile utilizzare un intarsio in ceramica, che viene inserito all’interno di una cavità, ripristinando il contorno del dente e questa procedura verrà eseguita senza supporto metallico.

Vantaggi: le corone in ceramica integrale sono estetiche, essendo il tipo di corona più adatto per ottenere l’aspetto naturale dei denti.

Svantaggi: lo spessore della porcellana richiesto per ottenere un’estetica speciale richiede la rimozione di uno spessore maggiore di sostanza dentale rispetto al metallo corana.

A seconda del livello di formazione del dentista, la regolazione estetica delle corone può prevenire qualsiasi infiammazione gengivale che può verificarsi. Le corone in ceramica integrale richiedono un alto livello di formazione del medico e dell’odontotecnico.

Zirconio

Le corone in ceramica di zirconio sono realizzate con un materiale rivoluzionario e resistente, un diamante sintetico, utilizzato per la prima volta in ortopedia per le protesi dell’anca. È stato utilizzato in odontoiatria dagli anni ’90.

I vantaggi di una corona in ceramica su un supporto in zirconio:

– lo zirconio ha una traslucenza simile a quella dei denti naturali, la luce viene riflessa allo stesso modo di un dente naturale, ottenendo così un’estetica superiore

– lo zirconio è un materiale biocompatibile (assolutamente bio-inerte) che non provoca reazioni allergiche, non si corrode e quindi non appare quel lisero grigio (striscia) sul bordo gengivale della corona

– lo zirconio è termicamente inerte, non conduce calore, quindi le variazioni termiche non vengono trasmesse alla polpa dentale e possono essere utilizzate anche su denti vitali (con costole)

– lo zirconio è un materiale leggero che consente al paziente di adattarsi rapidamente alla corona che diventa impercettibile

– lo zirconio ha una resistenza alla pressione maggiore rispetto al metallo (supporta elevate forze masticatorie) – è raccomandato nel caso di ponti con più denti – la precisione della corona in ceramica su supporto in zirconio è garantita dal lavoro del computer (tecnica CAD-CAM).

L’unico svantaggio delle corone di zirconio è l’alto prezzo dovuto alla tecnologia e al fatto che lo zirconio è un materiale di qualità e costoso.

La corona dentale su supporto in zirconio risolve il problema estetico, consigliato soprattutto sui denti anteriori, ma anche nelle aree laterali, poste accanto a un dente naturale, è difficile differenziarlo a causa della sua traslucenza.

  • Orar

Lunedì – Sabato 9:00 – 18:00

Dumenica per urgenze

Telefono +373 79 79 01 11

Telefono +373 22 92 37 78